Patologie | Lifting del volto

Sintomi
Il fisiologico invecchiamento determina una naturale alterazione dei tessuti rappresentata da dislocazione ed assottigliamento delle masse muscolari, atrofia del tessuto adiposo e ridotta elasticità della pelle, in particolare del volto e del collo.
In particolare in queste zone si determina progressivamente la comparsa di rughe più o meno evidenti nella zona perioculare con associate palpebre incavate, approfondimento dei solchi naso genieni, depressioni nella zona delle guance, diminuzione della definizione dei contorni del viso.
Per attenuare la presenza di questi segni del tempo è stata ideata una tecnica chirurgica chiamata lifting muscolo-cutaneo.
Questo intervento permette di ringiovanire il viso senza stravolgerne la fisionomia e senza impedirne la naturale mimica del volto.

 

Diagnosi
Un’accurato esame obiettivo del volto permetterà di valutare le aree del volto che necessitano di trattamento chirurgico.

 

Trattamento chirurgico
Le incisioni vengono eseguite in relazione alle dimensioni delle aree del volto da trattare. Nel caso, ad esempio, del cosiddetto face lifting (cioè un lifting di tutto il volto) le incisioni saranno eseguite anteriormente all’orecchio e all’attaccatura dei capelli.
Il lifting può essere praticato su tutto il viso (face lifting) ma anche parzialmente andando a correggere esclusivamente la zona temporale (riposizionando la regione zigomatica e le sopracciglia), la zona frontale (sollevando la fronte e attenuando le rughe di espressione) oppure il collo (si tende il platisma eliminando i caratteristici cordoni ).
La tecnica prevede uno scollamento della cute dai piani muscolari ovviamente in quantità variabile in relazione alla tipologia di inestetismi da correggere, la successiva asportazione della pelle in eccesso ed il riposizionamento delle fasce muscolari nelle sedi anatomiche originali.
A volte, al lifting del volto può essere associato ad un intervento di liposuzione del collo e della regione sottomentoniera al fine di migliorare il profilo e l'aspetto dell'intero volto.

 

Decorso post-operatorio
L’intervento di lifting del volto può essere eseguito sia in anestesia locale, nelle procedure più ridotte, sia in anestesia generale con una notte di ricovero in clinica.
Le uniche accortezze da seguire sono rappresentate dall’astensione dall’importante attività fisica, evitando saune, bagni turchi e l'esposizione al sole.
Dopo 7-10 giorni verranno rimosse i punti di sutura delle ferite chirurgiche.
Il risultato estetico sarà definitivamente raggiunto a distanza di circa sei mesi dall'intervento di lifting.

Centro Chiururgico Italiano Roma


Clinica Quisisana